Trakti Smart "Legal" Contracts Blog

L’onboarding digitale per evitare le multe KYC:AMLjpg

L’onboarding digitale per evitare le multe KYC/AML

on May 24, 2022

Tempo di lettura: 4 min

L’emergenza sanitaria del Covid-19 ha accelerato i processi di trasformazione digitale in molti settori incluso quello del FinTech.
Ma oltre a ricercare nuovi modi per ottimizzare i processi gestionali, diventa indispensabile per le banche continuare ad identificare soluzioni per proteggere i propri ecosistemi, la propria reputazione e i propri clienti.

Nell’era del digital banking le perdite economiche dovute a frodi associate all’apertura e all’acquisizione di un nuovo conto, hanno raggiunto costi estremamente elevati per gli istituti bancari.
Secondo RSA Security, nel 2020 il 48% circa di tutto il valore delle frodi alle banche negli Stati Uniti è risultato collegato all’apertura di nuovi account. Circa un terzo delle nuove attivazioni viene eseguito online, tramite sito web o app della banca.
Solo il 55% delle nuove aperture di conto vengono effettuate nelle filiali, un dato in calo di 10 punti percentuali su base annua rispetto al 2019.

Le norme KYC e di antiriciclaggio AML si stanno moltiplicando, rendendo i laboriosi processi manuali di onboarding ancora più costosi, con il relativo aumento del numero e dell’entità delle sanzioni di conformità e a incrementare l’insoddisfazione da parte degli utenti.
Molte banche vengono ripetutamente sanzionate per le stesse mancanze ed i costi delle multe per la conformità KYC/AML, concorrono ad incidere sulla scelta di digitalizzare l’onboarding. 
Secondo il sondaggio Thomson Reuters Regulatory Intelligence ‘Cost of Compliance 2021: Shaping the Future’, il 42% delle società di servizi finanziari intervistate ha riscontrato nel 2021 un aumento dei propri budget proprio sulle spese di conformità.
La maggior parte dei programmi di conformità AML sono ancora manuali, richiedono molto tempo e coinvolgono il personale della banca per i controlli. Considerate  le sanzioni crescenti diventa necessario automatizzare il processo AML.
Affidarsi esclusivamente al personale di back-office per controllare manualmente i nuovi clienti non ha più senso e non limita il rischio d’incorrere in nuove sanzioni. 
Le soluzioni digitali per completare l’onboarding, rendono dinamico ed estremamente efficiente l’intero processo riducendo i passaggi e i costi, rispetto ai metodi manuali. 

Si stima che gli istituti finanziari che hanno implementato una soluzione end-to-end di digital onboarding, possono aspettarsi di ottenere:

  • Un aumento del 20% delle efficienze operative
  • Una riduzione del 30% di tempo sull’ onboarding del cliente
  • Una riduzione del 20% dei costi relativi all’audit
  • Un’esperienza cliente migliorata.

Oggi esiste la tecnologia per automatizzare questi controlli in grado d’integrare il processo di onboarding con la verifica dell’identità online.
Nello scenario digitale in continua evoluzione e caratterizzato dall’immediatezza e dalla velocità, anche pochi minuti possono fare la differenza nel processo di onboarding. 
La soluzione è quella di accelerare la procedura attraverso uno strumento che colleghi l’onboarding direttamente con i contratti.
In Trakti siamo in grado di programmare i flussi di onboarding, integrandoli con KYC/AML e i controlli contrattuali sono all’interno del contratto stesso.

Trakti è una piattaforma di negoziazione e gestione dei contratti basata sulla blockchain. 
La logica di business condivisa concordata tra tutte le parti e codificata in Smart contract sulla blockchain, velocizza il processo di onboarding e permette il controllo dei dati in tempo reale.

Le fasi di onboarding e la sua gestione vengono drasticamente semplificate in quanto le informazioni sono facilmente accessibili e connesse.
La natura immutabile della blockchain consente che ogni modifica o aggiornamento vengano registrati senza correre il rischio che un record possa essere perso, smarrito o cancellato.
Trakti semplifica il controllo dei clienti, la tracciabilità e l’audit durante il processo di onboarding digitale.

Le integrazioni KYC e AML con software di terze parti incrementano la sicurezza aggregando informazioni affidabili e proteggono i dati digitali dei tuoi clienti attraverso soluzioni di compliance.
I responsabili della conformità potranno finalmente accedere a tutte le informazioni richieste, raccogliere e condividere i dati in modo sicuro e immediato. 

Dopo essere stati valutati, i dati di un cliente saranno immediatamente disponibili sul proprio account Trakti. 

Con la nostra piattaforma sarai in grado di creare flussi di onboarding digitale, compliant e personalizzabili che possono anche prevedere procedure negoziali ad hoc riducendo al massimo tutte le procedure manuali, potrai:

  • Personalizzare il tipo di controllo da eseguire per ciascun flusso
  • Scegliere la tipologia di modello di contratto da adottare definendo profilo di rischio e modelli di prezzo
  • Abilitare la negoziazione online con un click
  • Ridurre il rischio di conformità attraverso l’analisi e il controllo della cronologia dei dati in real time

Vuoi sapere in che modo?

Gli Smart contracts che governano lo scambio di dati tra la blockchain e il mondo reale, supportano molteplici scenari condizionali e tipi di risposta, consentendo di assegnare risultati specifici  dopo la valutazione delle informazioni ricevute.
I risultati dell’audit potranno essere utilizzati per assegnare un punteggio in modo automatico in base alle regole che tu stesso avrai impostato.

Grazie alla potenza della blockchain e agli Smart Contracts di Trakti sarai in grado anche di  semplificare e attivare negoziazione, valutazioni, firme elettroniche, revisioni, pagamenti e la gestione degli obblighi con un semplice click, in un’unica soluzione end-to-end certificata.

Con Trakti attraverso un’unica soluzione intelligente, conforme e no code, potrai finalmente incrementare la sicurezza e la conformità durante l’intero processo di onboarding digitale.

Pronto a scoprire di più?

Contattaci ora: https://www.trakti.com/contatti-it

Simone AttadiaL’onboarding digitale per evitare le multe KYC/AML