Trakti Smart "Legal" Contracts Blog

contratti da remoto

Ripartire durante il Covid: il distanziamento non deve rallentare le aziende

on October 29, 2020

Photo by Domenico Loia on Unsplash

Come raggiungere nuovi clienti durante l’emergenza sanitaria? Come stringere nuovi importanti accordi in un momento storico in cui gli incontri sono ridotti al minimo? Probabilmente anche la tua azienda, in questi mesi, ha dovuto affrontare alcuni tra gli imponenti ostacoli creati da questa lunga pandemia, a partire dai rigori del lockdown, per arrivare alle tante regole introdotte per contenere il contagio durante le fasi successive. Tra i termini chiave di questo sfortunato 2020 c’è infatti quello di “distanziamento”: anche ora in molti casi si preferisce lavorare in smart working, e in generale posticipare a un futuro non ben precisato gli incontri con nuovi clienti, nuovi fornitori, nuovi partner aziendali e via dicendo.

Gli strumenti per le videoconferenze, i software per collaborazione lavorativa e i gestionali in cloud hanno permesso e stanno permettendo un normale proseguo dell’operatività aziendale. Non si può dire altrettanto, però, per quanto riguarda la chiusura dei contratti da remoto, e quindi non in presenza. Non si contano infatti le aziende che sono tutt’oggi ancorate ai vecchi contratti cartacei, documenti che mostravano chiaramente i loro limiti ben prima della pandemia, e che oggi si rivelano del tutto inefficaci. Come chiudere dei contratti ora che gli incontri sono per definizione a distanza, da remoto? Come gestire la raccolta delle firme necessarie per ogni piccolo o grande contratto, a livello interno come a livello esterno?

Digitalizzazione significa semplificazione

Probabilmente anche la tua azienda ha avviato un lento percorso di digitalizzazione. Forse una buona parte dei vostri archivi è giù stata messa online, magari le obsolete e rischiose tabelline in Excel sono state sostituite da gestionali decisamente più performanti. Così facendo, anche presso la tua azienda ci si è resi conto che la digitalizzazione non deve essere un processo traumatico, che non deve far paura: no, la digitalizzazione è prima di tutto una semplificazione del lavoro. Affinché anche le procedure di negoziazione contrattuale possano sfruttare i vantaggi della digital transformation, e per aumentare in modo concreto le performance aziendali, è però necessario che tutti i “pesi morti” vengano eliminati. Non basta, quindi, lasciarsi alle spalle le tabelle Excel: bisogna agire su tutti i fronti, dalla gestione dei turni fino alla contrattualistica. Ed è proprio qui che vogliamo arrivare. Se infatti digitalizzare le procedure contrattuali poteva essere un toccasana già prima dell’epidemia, lo è doppiamente oggi, ora che le aziende hanno l’esigenza di acquisire la medesima mole di contratti pre-Covid, o persino di aumentarla, pur operando a distanza.

Una piattaforma per creare contratti da remoto, e quindi non in presenza

Le problematiche tipiche del Covid legate alla negoziazione dei contratti e alle firme in presenza possono diventare uno (spiacevole) ricordo. È questo l’obiettivo che ci siamo dati sviluppando Trakti, una piattaforma evoluta per la gestione delle contrattazioni online.Come anticipato, siamo pienamente convinti che la digitalizzazione debba essere prima di tutto semplificazione, e il set di strumenti per la creazione e la negoziazione di contratti che abbiamo sviluppato ne è la dimostrazione concreta: grazie a questo gestionale è possibile automatizzare senza sforzo l’intero ciclo di vita dei contratti, per velocizzare la raccolta delle firme, eliminare gli ostacoli tipici dei documenti cartacei e, infine, per risparmiare tempo e denaro.

Vuoi mettere alla prova la nostra piattaforma per la creazione e la gestione di contratti? Attiva un periodo di prova gratuito: avrai due settimane per scoprire tutto quello che Trakti può fare per la tua azienda.

traktiRipartire durante il Covid: il distanziamento non deve rallentare le aziende

Related Posts

Take a look at these posts